Home
Notizie - Nuove
Identikit in 8 pagine
Arciragazzi in un libro
Arciragazzi - chi siamo
La casa del Sole
A Carlo Pagliarini
Arciragazzi in Italia
Gallerie foto/video
Statuti
Contattaci
Collabora con noi
Appuntamenti
Novembre 2017
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
2930311 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 1 2
Questo Mese
Questa settimana
Progetti e Servizi
Con i bambini
Con i ragazzi
Con i giovani
Con le famiglie
Con le associazioni
Con gli immigrati
Rete associativa
Prendiamoci Per Mano
Salvadanaio della salute
Percorsi interculturali
venerdì 24 novembre 2017
Ludoteca “l’Aquilone Stampa E-mail

Bambini che giocano con bambole e macchinine, altri con il biliardino, un piccolo gattone tra i peluche. Si costruisce tutti insieme un fantastico villaggio con animaletti, casine e ferrovia. C"è chi legge, dipinge o gioca all'aperto.

La Ludoteca "l'Aquilone" ha iniziato la sua attività con una festa d"inaugurazione il 15 novembre 1997 e nel giro di pochi mesi erano più di 60 i bambini e i ragazzi che la frequentavano. Attualmente per la fascia d"età compresa tra i 3 e gli 11 anni, la ludoteca è aperta il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle 16.00 alle 19.00 e il sabato dalle 8.00 alle 13.00. Per i piccolissimi da 0 a 3 anni è aperta il lunedì e il giovedì dalle 8.30 alle 12.30. Per il 2006 ..
L'idea è nata dall'Arciragazzi ed è stata fatta propria da un gruppo di associazioni (Arciragazzi "il Laboratorio" e "Casa del Sole", Movimento Eucaristico Giovanile, Associazione Italiana Maestri Cattolici) che gestiscono le attività grazie anche all'aiuto di altre associazioni amerine.
L'esperienza educativa della Ludoteca è nuova ad Amelia ed è una sperimentazione anche a livello regionale, sono però numerose le ludoteche presenti in Italia, alcune già attive da molti anni. Il termine ludoteca indica uno spazio aperto a tutti in cui si promuove il diritto al gioco, libero da discriminazioni economiche, sociali o anche legate all'età, al sesso e alla presenza di handicap. Uno spazio dove si raccolgono e si prendono in prestito giocattoli, libri e materiale ludico.
Il giocattolo e il libro in ludoteca appartengono ad ogni bambino: possono essere scelti, conosciuti, giocati lì, subito, oppure portati a casa, vissuti, fino a quando c"è l'interesse.

Alla fine torneranno in ludoteca per essere utilizzati da altri bambini. È questo un modo per capire l'importanza del "bene sociale" e del perché non si deve distruggere ciò che è di tutti.

Il progetto educativo avviato presso la ludoteca "l'Aquilone" ha l'obiettivo di rivalutare l'importanza dell'attività ludica nella vita di ogni individuo e soprattutto per i bambini, poiché ormai il gioco è vissuto come pausa o premio, in ogni caso come attività secondaria. Oggi la cultura ha riscoperto l'infanzia, al gioco si riconosce una funzione strutturante la personalità, strumento per lo sviluppo delle capacità espressive, intellettuali e creative. Quindi giocare insieme, grandi e piccini, per superare le rigide divisioni generazionali e scambiare i diversi saperi, patrimonio di ogni età.

Tra gli animatori si contano nonni, zii e genitori dei bambini. Molti sono professionisti in ambito artistico, artigianale e educativo. Gli stessi bambini che frequentano le attività di ludoteca crescendo possono diventare a loro volta animatori per i nuovi arrivati. l'immagine è quella del vecchio cortile, dell'aia o della piazza, dove i "vicini di casa" si incontrano per giocare, chiacchierare, festeggiare, sistemare spazi collettivi.

L'Aquilone utilizza la sede messa a disposizione dall'Arciragazzi Il Laboratorio, a sua volta convenzionato con il Comune di Amelia per l'uso dei locali che si trovano in via Caduti sul Lavoro 22.
Questa sede è stata dotata con la partecipazione attiva dei bambini, di uno spazio all'aperto attrezzato in modo da stimolare la carica di avventura e il bisogno di esplorazione: c’è una casetta di legno, giochi e percorsi in legno e corda, una grande sabbiera.
Lo spazio interno è costituito da tre stanze, (la terza è stata concessa di recente dal Comune di Amelia) nelle quali i bambini si muovono liberamente tra i vari angoli attrezzati per il gioco libero, la pittura, la lettura, i travestimenti. Oltre alle attività libere, i bambini possono partecipare ai laboratori tematici: piccola falegnameria, marionette, espressione corporea e teatro, giochi musicali, manipolazioni e cucina. Lo spazio ben attrezzato, con ambienti diversificati che diano ampie possibilità di movimento, è un fattore educante di per sé.

Molte le iniziative ricorrenti nei programmi annuali:

- il torneo di giochi da tavolo;
- il corso di pesca tenuto dall'associazione Amici del Rio Grande,
- uscite naturalistiche e picnic;
- la festa di Carnevale; la gimcana ciclistica, organizzata incollaborazione con l'AVIS di Amelia;
- feste di compleanno. Centri estivi diurni dal 15 al 30 giugno e luglio, soggiorni estivi residenziali in località di interesse naturalistico; la collaborazione con le scuole del distretto scolastico.

 
Sito realizzato da CESVOL.NET