Home
Notizie - Nuove
Identikit in 8 pagine
Arciragazzi in un libro
Arciragazzi - chi siamo
La casa del Sole
A Carlo Pagliarini
Arciragazzi in Italia
Gallerie foto/video
Statuti
Contattaci
Collabora con noi
Appuntamenti
Gennaio 2018
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
311 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3
Questo Mese
Questa settimana
Progetti e Servizi
Con i bambini
Con i ragazzi
Con i giovani
Con le famiglie
Con le associazioni
Con gli immigrati
Rete associativa
Prendiamoci Per Mano
Salvadanaio della salute
Percorsi interculturali
marted́ 16 gennaio 2018
Home arrow Con le famiglie arrow Banco Alimentare
Banco Alimentare

BANCO ALIMENTARE

 Un servizio utile di aiuto alle famiglie

Spesso si sente palare di enormi quantitativi di derrate alimentari che i coltivatori e i produttori di tutta Europa non possono commercializzare perché la regolamentazione CEE non lo consente, in osservanza di norme di regolamentazione del mercato della domanda e dell'offerta.
Che fine fanno queste derrate alimentari? In parte vengono sprecate, in parte qualcuno le raccoglie e le ridistribuisce ai più bisognosi in maniera gratuita.
Esiste un organismo europeo denominato AIMA che si occupa di raccogliere le derrate alimentari in eccesso e di metterle a disposizione degli enti che lavorano in un ambito territoriale più ristretto.
Uno di questi è la Fondazione Banco Alimentare che lavora sul territorio nazionale e ha diverse sedi, tra le quali una è sita nei pressi di Perugia, vicino all'aeroporto S. Egidio.
La nostra associazione, Arciragazzi Casa del Sole di Amelia, ha stipulato dal settembre 1998 una convenzione con la Fondazione Banco Alimentare. Si è così impegnata a distribuire gli aiuti alimentari alle famiglie più disagiate indicate dagli assistenti sociali delle ASL.
Un obiettore in servizio civile presso l'Arciragazzi, insieme ad alcuni giovani volontari, si occupano di questa attività recandosi mensilmente a Perugia dove vengono caricati gli aiuti alimentari distribuiti poi a 70 famiglie, circa 200 persone di Amelia, Narni, Montecastrilli, Avigliano, Attigliano, Lugnano. .
Il "Banco Alimentare" è uno degli esempi più evidenti di come il Servizio Civile possa essere impiegato per fini di utilità sociale.
Gli obiettori e i volontari cercano di fare del loro meglio affinché il servizio sia svolto con trasparenza e affinché la dignità di chi ne usufruisce non sia mai messa in discussione. Infatti, viene mantenuto l'assoluto anonimato delle famiglie destinatarie del servizio, un'attenzione importante per cercare, almeno in parte, di alleviare il disagi.
Nell'organizzare il Banco alimentare ci siamo accorti della necessità di estenderlo ad un numero maggiore di famiglie. A tal fine, abbiamo cercato di sensibilizzare i rappresentanti di altre associazioni di volontariato e delle istituzioni locali a cooperare: aiutandoci a svolgere il servizio, rendendosi disponibili per la realizzazione del carico e l'organizzazione della distribuzione, segnalando altri casi di urgente necessità.

 
Sito realizzato da CESVOL.NET